Condividi questo articolo su:

1,3 milioni per Whoosnapp, la startup che aiuta le assicurazioni con le foto dei sinistri

Foto as a Service per il settore assicurativo: un business che convince anche gli investitori, tra cui il calciatore della Roma Stephan El Shaarawy. Whoosnapp mette in contatto aziende e una community di fotografi pronti a realizzare foto e video in real time
Barbara Bosco

Abbiamo recentemente parlato, in relazione a un suo accordo con Octo Telematics, del servizio di 'foto as a service' realizzato da questa startup italiana che oggi ritorna sulla cronaca per aver ottenuto un consistente investimento da parte di FocusFuturo, piattaforma di investimento che ha portato alla startup investimenti per un valore di 1 milione di euro provenienti da Business Angel tra cui il calciatore della Roma Stephan El Shaarawy e alcuni noti imprenditori, ed LVenture Group, holding di partecipazioni quotata in borsa che investe in startup digitali che in questa operazione ha aggiunto 95mila euro ai precedenti investimenti già fatti nella startup. 

Whoosnap ha realizzato una piattaforma che mette in contatto le aziende con una community di fotografi pronti a realizzare foto e video in real time e on demand in cambio di una ricompensa economica. Nata per trovare impiego principalmente in ambito giornalistico, la startup si è ben presto avvicinata al settore dell’InsurTech, grazie alla combinazione tra il meccanismo di crowdsourcing unito a un sistema di certificazione dell’autenticità degli scatti. Per questo ad agosto ha lanciato Insoore, servizio che mette in contatto compagnie assicurative e aziende di fleet management con migliaia di rilevatori pronti a realizzare una documentazione fotografica di un veicolo su richiesta e in tempo reale, soprattutto in caso di incidenti e prima assicurazione.

Insoore sarà distribuito a livello globale grazie a un accordo con OCTO Telematics, leader nel mercato dell’InsurTech.

Oggi Whoosnap conta più di 300,000 utenti e un milione di contenuti multimediali ricevuti in risposta alle richieste. “Siamo molto soddisfatti dei risultati che Whoosnap sta ottenendo e per questo abbiamo deciso di aumentare il nostro investimento” ha commentato Luigi Capello, CEO di LVenture Group “La startup ha una base utenti sempre più ampia e attiva ed è forte di un team giovane, dinamico eintraprendente che propone una soluzione altamente innovativa per il mondo assicurativo”.

 

 


15 Dicembre 2017

Le più lette

Intelligenza artificiale dalla parte degli agenti, ecco cosa fa Namu

La startup italiana, premiata recentemente all'Italy Insurance Forum, è una società hi-tech che sviluppa soluzioni basate su machine learning e intelligenza artificiale per migliorare le vendite e il marketing. Ecco cosa propone al mondo assicurativo Leggi tutto >>

WeCare sperimenta l'IoT per la sicurezza degli allevamenti in Africa

La startup italiana, già premiata per la soluzione Amyko da BNP Paribas Cardif nella Open-F@b Call4Ideas 2016, continua a distinguersi nelle competizioni e a evolversi. In Africa ha lanciato Amuuko, una soluzione IoT contro il rischio di furto degli allevamenti di bestiame Leggi tutto >>
Generic placeholder thumbnail

Startup

Intelligenza artificiale dalla parte degli agenti, ecco cosa fa Namu

La startup italiana, premiata recentemente all'Italy Insurance Forum, è una società hi-tech che sviluppa soluzioni basate su machine learning e intelligenza artificiale per migliorare le vendite e il marketing. Ecco cosa propone al mondo assicurativo

Leggi tutto >>

Generic placeholder thumbnail

Startup

WeCare sperimenta l'IoT per la sicurezza degli allevamenti in Africa

La startup italiana, già premiata per la soluzione Amyko da BNP Paribas Cardif nella Open-F@b Call4Ideas 2016, continua a distinguersi nelle competizioni e a evolversi. In Africa ha lanciato Amuuko, una soluzione IoT contro il rischio di furto degli allevamenti di bestiame

Leggi tutto >>