Condividi questo articolo su:

PolicyGenius, la startup US che ha raccolto finanziamenti per 21 milioni di dollari

E' un broker online data-driven, il suo prodotto di punta di chiama Insurance CheckUp e aiuta l'utente a individuare le proprie necessità assicurative. In un anno ha registrato 800mila utenti
Donatella Cambosu

Il più recente, importante investimento venture capital in una startup dell’insurance in US ha riguardato PolicyGenius, che ha ricevuto ben 15 milioni di dollari da un gruppo di investitori guidati da Revolution Ventures. 

Fondata da due ex analisti di McKinsey esperti di assicurazioni, la società è già commercialmente attiva e, di fatto, opera come broker, assistita da una forte tecnologia che ha sviluppato per l’analisi dei dati e che permette all’utente di scoprire con pochi passagg di cosa ha bisogno (con l’Insurance CheckUp), quali sono le offerte delle diverse compagnie, quale può essere la migliore soluzione e procedere direttamente all’acquisto.

Il rating della piattaforma, cioè la soddisfazione da parte degli utenti è, dice la società, pari al 9.1 per cento.

Dal lancio della startup nel 2014, PolicyGenius ha già raccolto più di 21 milioni di dollari di capitale di rischio: il primo investimento da 5,3 milioni appena a gennaio 2015. I capitali sono stati spesi bene e la società ha registrato una crescita del 20 per cento mese su mese delle vendite, raggiungendo gli 800 mila utenti. Il nuovo afflusso di capitali sarà ora utilizzato per espandere le linee di prodotto della società e accelerare la propria crescita nel mercato assicurativo statunitense, che è il più grande del mondo con più di 1 trilione di dollari di premi netti all'anno.

"Stiamo portando più trasparenza nel settore assicurativo, per consentire ai consumatori di prendere le decisioni giuste per le loro esigenze", ha detto Jennifer Fitzgerald, co-fondatore e CEO di PolicyGenius, in questo comunicato stampa,  "Milioni di americani non sono per niente agevolati dal modello di distribuzione assicurativo corrente, ed è questo che stiamo cambiando. Rimettendo il potere nelle mani del consumatore, dandogli strumenti per poter decidere in modo intelligente, informazioni imparziali e le quotazioni più accurate del settore”.

"Internet ha rivoluzionato una serie di settori, ma la maggior parte dei consumatori ancora acquista l'assicurazione nello stesso modo dei loro nonni", ha dichiarato Steve Case, fondatore e Partner di Revolution Ventures. "PolicyGenius sta usando strumenti e dati on-line per dare alle persone maggiori possibilità di scelta, di controllo e di convenienza per affrontare un’ importante decisione di vita.”

Per leggere ancora di questa startup americana, puoi leggere l’articolo di Techcrunch e l’intervista su Insurance Networking News.

Le più lette

Slice Labs, la startup che fa le polizze casa per la sharing economy

Nata a New York, la società ha lanciato il suo primo prodotto assicurativo on-demand destinato all' home-sharing come Airbnb. Come funziona? Pay-per-use, si compra con un'app mobile e può dare copertura per minuti, giorni o mesi Leggi tutto >>

Insurtech, le 7 migliori startup del 2016 (+ 9 italiane)

Anche nell'innovazione per il settore assicurativo a dominare sono gli Usa, per investimenti e qualità delle nuove società. Ma quest'anno l'Europa si è dimostrata molto vivace e persino in Italia non mancano i i bei progetti. Ecco quelli da seguire nel 2017 Leggi tutto >>
Generic placeholder thumbnail

Startup

Slice Labs, la startup che fa le polizze casa per la sharing economy

Nata a New York, la società ha lanciato il suo primo prodotto assicurativo on-demand destinato all' home-sharing come Airbnb. Come funziona? Pay-per-use, si compra con un'app mobile e può dare copertura per minuti, giorni o mesi

Leggi tutto >>

Generic placeholder thumbnail

Startup

Insurtech, le 7 migliori startup del 2016 (+ 9 italiane)

Anche nell'innovazione per il settore assicurativo a dominare sono gli Usa, per investimenti e qualità delle nuove società. Ma quest'anno l'Europa si è dimostrata molto vivace e persino in Italia non mancano i i bei progetti. Ecco quelli da seguire nel 2017

Leggi tutto >>