Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Powered by

Città più smart grazie a 10 app (e ai big data)

Utilizzando la mole di dati messi a disposizione da enti e amministrazioni pubbliche, ecco dieci app pensate per aiutare i cittadini, dalla prenotazione di una visita medica alla ricerca di un parcheggio

15 Ott 2015

Mobilità, qualità dell’ambiente, dei servizi, in definitiva della vita di ognuno di noi, sono i grandi temi su cui si costruiscono le smart city. La smart city è prima di tutto un concetto culturale, ma il suo più fedele alleato è certamente la tecnologia: dispositivi, infrastrutture per il digitale e applicazioni mobile sono soluzioni ai problemi che la città (per essere smart) ci pone.

Ecco le 10 nuovissime app pensate per la smart city che sono state selezionate come vincitrici del concorso App4Cities, lanciata da ForumpaChallenge e il Polihub di Milano, che saranno premiate oggi nell’ambito del Citizen Data Festival di Bologna (Smart City Exhibition).

PTV CITY APP – È una soluzione che consente di integrare in un’unica app:
– un navigatore multimodale in grado di tenere conto delle reali condizioni di traffico in tempo reale e di altre informazioni come: sicurezza stradale (per tenere conto delle tratte stradali più a rischio), occupazione dei parcheggi, orari di arrivo delle corse del trasporto pubblico locale, disponibilità di bike/car-sharing, etc.
– le informazioni generate dalla pubblica amministrazione per i cittadini (come informazioni turistiche) o pubbliche comunicazioni (orari di fruizione dei servizi pubblici, annunci speciali e di servizio, etc.)
– App di terze parti già in grado di fornire servizi avanzati come l’e-parking, e-ticketing o il ride-sharing, etc.

SMART MOVING – È un’app per smartphone e tablet Apple ed Android che riporta la mappa delle facilities – scivoli, rampe dei marciapiedi e parcheggi – dedicate alle persone portatrici di disabilità motorie della città di Bari (ma è replicabile per ogni territorio urbano).

APP PIACENZA – In occasione di Expo Milano 2015 il Comune di Piacenza ha messo in campo un nuovo strumento pensato sia per i turisti che per i cittadini. Con App Piacenza sarà possibile conoscere la città sotto un nuovo punto di vista tramite percorsi guidati (Indoor, Outdoor) ed aggiornamenti su News & Eventi in tempo reale oltre a poter usufruire di una serie di informazioni e servizi aggiuntivi rivolti al Cittadino (Notifiche Push, Click2Call, Servizi Comunali ). L’applicazione interagisce con 39 iBeacons dislocati per la Città permettendo la visualizzazione automatica dei contenuti di interesse. Sono presenti inoltre centinaia di punti di interesse in città divisi per Categoria e geolocalizzati tramite tecnologia GPS

SM@RTCUPRECALL – La piattaforma realizzata per ASL Taranto si compone di diversi moduli: CupRecall servizio di chiamata automatica (senza operatore) da parte della Asl verso gli assistiti per ricordare la prenotazione e richiederne conferma o cancellazione; Cancellazione on Demand, servizio automatico per ricevere le richieste di cancellazione prenotazioni da parte degli assistiti; Promemoria SMS, per ricordare l’appuntamento agli assistiti che non rispondono al cellulare per più di 3 volte; Avviso di indisponibilità, quando la Asl deve informare di non presentarsi alla visita perché è sopravvenuto un impedimento; Sm@rtTicket, sistema per il recupero dei ticket non pagati (codici bianchi, prestazioni non pagate, sanzioni per prestazioni non cancellate, integrazione con flussi MEF e verifica delle esenzioni). Entro quest’anno sarà attivo anche il modulo APP (Android e iOS), in modo che il cittadino possa avere sempre a disposizione il calendario delle proprie visite prenotate (per sé, per i figli minori, per i genitori anziani), con possibilità di confermare, cancellare, spostare, nonché poter consultare in tutta tranquillità i dettagli della visita (data, ora, ambulatorio, medico) e le informative per la preparazione alla visita stessa.

EXPOINCITTA – L’applicazione è stata sviluppata in seno alla Camera di Commercio di Milano e al Comune di Milano per supportare il progetto ExpoinCittà.

CHILD EXPLORER – Al momento è stata presentata all’amministrazione comunale di Ciampino che l’ha accolta con interesse. Nel mese di novembre è previsto il primo test sul campo nelle scuole di Ciampino.

SM@RTCHECK – Si tratta di un’app mirata a rivoluzionare i servizi ispettivi. L’Assessorato Infrastrutture, mobilità, urbanistica e politiche abitative della Regione Toscana ha dotato gli ispettori inviati a verificare gli standard di qualità dei treni regionali,di un’app che rende più veloci ed efficaci i controlli. L’app è adatta a qualsiasi servizio ispettivo svolto sul territorio. Prossimi sviluppi: controlli su gomma (autobus e corriere), controlli stazioni e biglietterie automatiche

ARETUSA AUGMENTED LIFE – L’Amministrazione del Comune di Siracusa ha emesso nel 2014 un bando per supportare la nascita di startup innovative legate alle nuove tecnologia applicate al turismo e ai servizi al cittadino. La giovane agenzia di comunicazione “Le Comari di Windsor” di Elena Sgobba ha commissionato a weAR S.r.l. un framework di realtà aumentata che permettesse di utilizzare questo nuovo media come innovativo canale di comunicazione destinato ai visitatori e turisti ma anche ai cittadini in piena filosofia smart city.

VIP 2 ZIP – Da very important people a zero impact person: l’app trasferisce il sistema dei certificati bianchi, verdi e dei crediti di CO2 dal settore industriale a quello dei cittadini, remunerando le loro azioni ecosostenibili. Con l’ausilio di una piattaforma digitale, un’app per smartphone e della rete di sensori IoT della smartcity, misura e premia i consumi e i comportamenti green dei cittadini per renderli più consapevoli del valore ambientale delle loro attività quotidiane. Fa parte delle Startup innovative LazioInnova spa – Regione Lazio

SANITAP – La soluzione è stata sviluppata per l’ULSS 16 di Padova ed è rivolta a tutta la popolazione dell’area in cui l’azienda eroga i propri servizi sanitari. La maggior parte dei servizi offerti erano già disponibili attraverso i canali istituzionali (sito Internet) ma ovviamente con una fruibilità completamente diversa. La user experience proposta in quest’app va nell’ottica di poter proporre servizi innovativi a portata di tutti. L’ App è stata sviluppata per essere facilmente integrata con le restanti ULSS della provincia di Padova ma anche per essere estesa a livello Regionale.

Articolo 1 di 2