SPONSORED STORY

La sfida di Worldpay from FIS: proiettare il settore assicurativo nel futuro

Ecco le strategie messe in atto da Worldpay nel settore insurance per aumentare l’engagement dei clienti

4 giorni fa

Tra gli obiettivi primari di Worldpay, che dal 2019 fa parte del colosso FIS (Fidelity National Information Services), c’è quello di accompagnare le aziende di svariati settori nel percorso di digitalizzazione, soprattutto in riferimento ai metodi e ai processi di pagamento.

Garantendo una platea di soluzioni molto ricca ed articolata, Worldpay è in grado di accettare più di 126 valute e 300 metodi di pagamento differenti, processare transazioni sul canale mobile, online o in negozio, offrire piattaforme tecnologiche integrate, aiutare le aziende a intraprendere nuove opportunità  gestendo l’elaborazione dei pagamenti in modo veloce e dinamico.

Sempre attiva nel monitorare il mercato globale, con una platea di oltre un milione  di clienti in tutto il mondo che determinano una posizione di leadership planetaria nel settore dei pagamenti, Worldpay si pregia di trovare sempre soluzioni efficaci anticipando i tempi e le esigenze degli utenti finali e dei merchant dando un vantaggio competitivo importante ai propri utilizzatori.

Worldpay nel settore assicurativo

La digitalizzazione, la concorrenza di nuovi players sul mercato, l’ampliamento del numero dei touch points con il cliente sono tutti elementi favorevoli e costruttivi alla modernizzazione dei mercati e delle offerte commerciali ma sono anche un motivo di stravolgimento in settori che, per caratteristiche intrinseche, risultano più restii rispetto ad altri ad adottare soluzioni innovative.

Nel settore delle assicurazioni, come afferma Daniela Michieletto Strategic Sales Director Financial Services & Healthcare di Worldpay: “numerose compagnie assicurative presenti sul mercato, preferiscono essere dei followers piuttosto che degli innovatori ed aspettare che alcune implementazioni vengano prima adottate da altri”. Questa sorta di diffidenza nell’adozione della tecnologia comporta che le novità che si presentano sul mercato siano solo apparentemente introdotte dai player assicurativi.

Il fenomeno delle assicurazioni on line, per esempio, ampiamente diffuse in Italia rispetto al resto d’Europa e veicolate attraverso specifiche piattaforme di aggregazione (siti comparatori o collettori) hanno il compito di portare avanti tutta una serie di soluzioni innovative di cui le assicurazioni non sono direttamente protagoniste ma esclusivamente seguaci delle strategie delle cosiddette insurance tech presenti sul mercato.

La velocizzazione del rimborso dei sinistri

In questo difficile contesto Worldpay si trova a cercare costantemente, attraverso piani puntuali di ricerca e sviluppo, soluzioni innovative da proporre direttamente alle compagnie per alleggerire e modernizzare il lavoro dei broker da un lato e aumentare la user experience del cliente dall’altro.

Grazie alle nuove implementazioni nella specifica fase di liquidazione del sinistro al soggetto danneggiato, Worldpay riesce a risolvere il processo in un lasso di tempo molto stretto, quasi istantaneo dal momento della decisione della compagnia di liquidare il sinistro al momento di incasso del cliente.

Questa soluzione è permessa dal rimborso diretto su una carta di debito o di credito del cliente. Nella fattispecie di una carta dotata di codice IBAN.

La carta può essere utilizzata per varie operazioni, come se si trattasse di un vero e proprio conto corrente. Allo stesso modo è possibile utilizzarla per il pagamento automatico di qualsiasi tipo di spesa (bollette delle utenze, acquisti online) così come prelievi in banca o presso qualsiasi sportello ATM.

A discolpa del settore assicurativo, su determinati tempi morti e lungaggini burocratiche nel disbrigo delle pratiche è corretto considerare il contesto di un settore iper-regolamentato dove le imposizioni dei Regolamenti IVASS (ultima versione Regolamento IVASS 45/2020) impongono il rispetto di infiniti accorgimenti, uno tra tutti, la diretta corrispondenza tra il soggetto destinatario del rimborso del sinistro e i suoi estremi bancari, possibilità questa verificata e velocizzata dalla metodologia di accredito su carta di credito con codice IBAN in grado di legare direttamente in maniera inequivocabile utente ed estremi bancari.

La sicurezza delle transazioni

Un altro pilastro fondamentale su cui si pone il focus di Worldpay from FIS è la sicurezza informatica del settore e la garanzia delle transazioni. Anche in questo caso il ruolo di leader mondiale si afferma per la ricerca e lo sviluppo di soluzioni che anticipano i problemi.

Così come ci illustra Daniela Michieletto, l’obiettivo primario è quello di rendere il processo di pagamento sempre più fluido ma allo stesso tempo sicuro.

La business unit di Worldpay dedicata allo sviluppo di metodi di sicurezza delle transazioni ha messo a punto un processo basato sull’intelligenza artificiale in grado di esentare alcune tipologie di transazioni dalla SCA. Quando parliamo di SCA indichiamo una tipologia di autenticazione del cliente avanzata (Strong Customer Authentication) che mira ad aggiungere ulteriori livelli di sicurezza ai pagamenti elettronici attraverso la doppia autenticazione, codici OTP e altri ritrovati.

Il ruolo di leader del settore di Worldpay, in questo caso, viene in aiuto all’intelligenza artificiale per la mole dei big data oggetto di analisi, allargando la campionatura in maniera sensibile. Stiamo parlando di circa 1200 transazioni al secondo su cui si possono indagare determinati parametri come errori di digitazione dei dati, prolungamento dei tempi di checkout, anomalie sui comportamenti di spesa.

Aumentando il tasso di conversione delle autorizzazioni il sistema elimina i “falsi negativi” generando un output di transazioni low risk esente dai controlli SCA.

La futura Unique Selling Proposition di Worldpay

Tanti i fronti su cui Worldpay lavora per rendere il futuro delle transazioni più sicuro e maggiormente user friendly.

Sono costanti gli sforzi sul fronte dei pagamenti garantiti, ribaltando il paradigma della responsabilità della transazione dal merchant all’acquirer forte di maggiori informazioni e maggiori strumenti di indagine.

Il chargeback, ossia la procedura attraverso la quale un soggetto può annullare il pagamento effettuato attraverso carte di credito se ha riscontrato dei problemi con l’esercente, diventa quindi più fluida e rapida.

Sul fronte delle valute digitali Worldpay from FIS sarà il primo merchant acquirer globale a offrire agli esercenti la possibilità di ricevere il regolamento direttamente in USD Coin (USDC), una valuta digitale in dollari completamente riservata. Le Stablecoin sono un tipo di criptovaluta agganciata a un asset di riserva “stabile” (come il dollaro USA) e possono essere riscattate su base uno a uno.

La ricerca e lo sviluppo, unita alla forte contaminazione tra il mondo bancario e assicurativo, potranno dare nuovi sviluppi di mercato. Sfruttando le competenze di un partner come Worldpay anche le assicurazioni potrebbero arrivare a proporre investimenti sui mercati con strumenti praticamente istantanei di investimento e disinvestimento con carta con la garanzia di operare in un ambiente sicuro e ad alta efficienza.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5