Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Powered by

Ring, il campanello IoT che piace a Richard Branson

L’imprenditore inglese ha investito su una startup californiana che ha inventato un device per la sicurezza della casa. Permette di vedere chi suona alla porta da qualsiasi parte del mondo. E non solo…

10 Nov 2015

Richard Branson, il noto imprenditore e investitore inglese, miliardario, fondatore e proprietario di Virgin Group (holding con oltre 400 società), ha recentemente investito in un campanello per abitazioni che si chiama Ring, inventato da una startup californiana.

Ring non è ovviamente, un campanello qualsiasi, ma un device per la casa molto innovativo e inquadrabile nell’ambito della Internet of Things: installato sulla porta di casa (come un normalissimo campanello), dotato di telecamera e collegato via internet al proprio smartphone o altro dispositivo intelligente, permette al proprietario di vedere, in ogni momento e in qualsiasi luogo si trovi, chi sta suonando alla porta di casa e, se vuole, rispondere e aprire. In pratica, quando qualcuno suona il campanello si apre l’app sullo smartphone del proprietario, che può vedere e rispondere, quindi, grazie a Ring, è come se il proprietario fosse sempre in casa, con grandi vantaggi in termini di sicurezza e monitoraggio dell’abitazione. E dal momento che i ladri non sempre suonano, il dispositivo è dotato persino di sensori di movimento che allertano quando percepiscono attività in un certo raggio.

Una delle caratteristiche di Ring è anche la sua praticità e convenienza: acquistabile via internet, lo si installa senza necessità di chiamare un tecnico.

Tutto ciò ha fatto di Ring una startup di successo, oramai, garantito: il recente investimento da 28 milioni di dollari ha visto coinvolti Richard Branson insieme ad American Family Insurance , una compagnia US focalizzata nelle polizze per la famiglia (casa, auto, sicurezza, vita, ecc) e il fondo di venture capital Shea Ventures.

“Quello che mi entusiasma di Ring è il suo approccio efficiente e conveniente alla prevenzione della criminalità e al controllo della casa, così come il suo team di leadership imprenditoriale”, ha dichiarato Branson a Venture Beat. “Sto parlando sia come investitore che come cliente molto soddisfatto.”

Ring è oggi un prodotto di alta tecnologia, alla quale il fondatore Jamie Siminoff è giunto dopo anni di lavoro e sconfitte: un primo prototipo del campanello venne realizzato già nel 2011, nel 2013 partecipò a Shark Tank US ma non ottenne nulla, successivament cominciò a vendere su Amazon, ma ricevendo tantissime critiche di clienti insoddisfatti perchè la tecnologia non era ancora matura.

Ring è semplice da capire a utilizzare immediatamente per il cliente finale ed è per questo stesso motivo che è piaciuto anche agli altri investitori che hanno un interesse specifico nel tema smart home. Shea Ventures è un fondo di Venture Capital che fa capo a J.F. Shea Co. , una delle più grandi imprese di costruzioni Usa, realizzano migliaia e migliaia di appartamenti, ville, condomini.

American Family Insurance, come già riportato sopra, è una compagnia assicurativa USA molto focalizzata su polizze per tutte le esigenze della famiglia e ha un’immagine anche piuttosto tradizionale. Ha creato, però, un proprio veicolo per scoprire e investire in tecnologie innovative (e startup) che si chiama American Family Ventures, che ha già un portfolio di circa 16 investimenti tra cui Ring, che per la società rappresenta non solo un investimento ma una soluzione immediatamente integrabile nei propri prodotti assicurativi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2