C. Entrepreneurs Fund: storia e obiettivi del fondo che investe nelle nuove startup fintech e insurtech - InsuranceUp

C. Entrepreneurs Fund: storia e obiettivi del fondo che investe nelle nuove startup fintech e insurtech

Partner dell’ottava edizione di Open-F@b Call4Ideas è C. Entrepreneurs Fund, il fondo venture capital di BNP Paribas Cardif con Cathay Innovation, con cui tutti i progetti vincitori avranno la possibilità di interfacciarsi. Ecco come funziona

04 Ago 2021

È partita l’ottava edizione di Open-F@b Call4Ideas, il contest promosso da BNP Paribas Cardif in collaborazione con InsuranceUp per premiare le idee e i progetti più innovativi nel mondo assicurativo. Tema di quest’anno è “L’Assicurazione + Accessibile”: creare soluzioni e prodotti semplici e trasparenti da comprendere e utilizzare, che si adattino alle necessità dei singoli utenti per soddisfare al meglio le esigenze di tutti.

Partner importante dell’iniziativa è C. Entrepreneurs Fund, il fondo venture capital di BNP Paribas Cardif con Cathay Innovation, con cui tutti i progetti vincitori avranno la possibilità di interfacciarsi. Negli anni il fondo ha investito in diverse compagnie di successo: vediamo come funziona e quali sono le sue modalità operative.

Cos’è C. Entrepreneurs Fund

Il fondo venture capital C. Entrepreneurs Fund nasce dalla collaborazione tra BNP Paribas Cardif, polo assicurativo del Gruppo BNP Paribas, e Cathay Innovation, un venture capital di portata globale dedicato agli investimenti in startup innovative.

C. Entrepreneurs Fund nasce con l’intento di investire in startup ancora agli inizi, in fase early-stage, che puntano a rivoluzionare il mondo fintech, con un focus particolare per il settore insurtech. Oltre alla liquidità, il fondo fornisce alle compagnie scelte anche l’opportunità di collaborare direttamente con BNP Paribas Cardif e di avere quindi accesso a un ampio gruppo di professionisti, partner distributivi, mentori e potenziali clienti.

Sul sito ufficiale del fondo si legge che il range degli investimenti varia da 250 mila dollari fino a 2 milioni di dollari. Gli importi vengono destinati a startup attive in tutto il mondo.

Gli investimenti di successo

Il portfolio di C. Entrepreneurs Fund conta diverse startup innovative che si sono fatte notare grazie a idee capaci di rivoluzionare il proprio settore d’attività.

Tra queste troviamo Housfy, compagnia proptech nata a Barcellona nel 2017 che permette di vendere proprietà immobiliari in modo estremamente semplice, eliminando le commissioni e gli intermediari. In questo modo le operazioni di compravendita possono essere concluse in 60 giorni, e i clienti di Housfy risparmiano fino a 15mila euro per transazione. Nel 2019 C. Entrepreneurs Fund ha partecipato a un round di investimenti che ha permesso a Housfy di raccogliere 6 milioni di euro.

Di primo piano anche Another Brain, startup parigina che punta a creare una nuova intelligenza artificiale, sul modello del cervello umano, per creare sensori intelligenti da utilizzare nell’automatizzazione industriale, nell’Internet of Things e nel settore automotive. Nel 2018 Cathay Capital, tramite C. Entrepreneurs Fund, ha investito in un venture round con cui la compagnia ha raccolto 10 milioni di euro.

Tra gli investimenti insurtech del fondo troviamo Qover, pioniere delle assicurazioni digitalizzate nato a Bruxelles nel 2016 che progetta, costruisce e distribuisce soluzioni innovative per aiutare la crescita globale di aziende attive in molteplici settori. Tutti i suoi prodotti sono facilmente integrabili grazie all’uso dei sistemi API o alla modalità di progettazione in white-label.

Oggi tra i suoi clienti Qover vanta nomi importanti, da Deliveroo a Decathlon, passando per Revolut e Immoweb. Di recente, ad aprile 2021, la startup ha raccolto 25 milioni di dollari con un round di investimenti di Serie B a cui ha partecipato anche C. Entrepreneurs fund.

Nel portfolio insurtech di C. Entrepreneurs Fund troviamo anche società quali Igloo, prima compagnia digitalizzata full-stack di Singapore, e Coverfy, che da Barcellona opera come un digital broker e aiuta gli utenti nella gestione di polizze e coperture assicurative.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4