Instant insurance: cos’è, esempi e vantaggi dell’assicurazione istantanea

Attivabili in pochi passaggi direttamente dallo smartphone, l’instant insurance è pensata per coprire eventi o situazioni particolari e di breve durata. Ecco cosa c’è da sapere

Pubblicato il 09 Dic 2022

L’onda insurtech che sta investendo il mondo assicurativo porta con sé non solo nuove tecnologie e modalità operative, ma anche una serie di prodotti innovativi che si allontanano dalle polizze tradizionali per abbracciare a pieno le potenzialità del digitale. Tra le novità più interessanti troviamo l’instant insurance, le assicurazioni instantanee.

Ecco cosa c’è da sapere.

Cosa si intende per instant insurance?

Il termine “instant insurance”, o assicurazione istantanea o immediata, si riferisce generalmente a polizze assicurative che possono essere sottoscritte rapidamente, direttamente da smartphone, per coprire un arco di tempo limitato, che coincide con eventi o circostanze straordinarie o particolarmente delicate dal punto di vista dei rischi.

REPORT
Scopri i dati economici del terzo trimestre 2022 per far crescere il tuo business
Acquisti/Procurement
Amministrazione/Finanza/Controllo

Instant insurance e insurance on demand: è la stessa cosa?

L’instant insurance può essere considerata come un sotto-insieme del più ampio gruppo delle assicurazioni on demand, un modello di assicurazione digitale estremamente flessibile che permette alle compagnie di rispondere alle esigenze dei clienti, esistenti e potenziali, nella modalità migliore e solo per il tempo necessario.

L’on demand insurance può avere varie declinazioni: oltre all’instant insurance, caratterizzata da polizze on e off relative a momenti e situazioni ben precise, troviamo anche le polizze pay-per-use o usage based, i cui prezzi e caratteristiche dipendono dall’utilizzo effettivo dell’oggetto assicurato, o le micro polizze, pensate per adattarsi a eventi specifici e quindi altamente flessibilii.

In generale, tutte le polizze on demand sono basata sulla tecnologia, che diventa quindi il vero e proprio abilitatore del processo assicurativo grazie a strumenti come l’intelligenza artificiale, la blockchain, il machine learning e i sistemi di archiviazione cloud.

Cosa cambia tra assicurazione temporanea e assicurazione tradizionale?

Le assicurazioni temporanee si caratterizzano per la facilità di sottoscrizione e di utilizzo. Gran parte del merito è dovuto all’uso di tecnologie all’avanguardia: grazie all’intelligenza artificiale e all’analisi avanzata dei dati, infatti, tutto il processo di attivazione e gestione delle polizze instantanee avviene in modo completamente digitale e può essere effettuato da diversi dispositivi, come pc, smartphone e tablet. L’automatizzazione e la digitalizzazione dei processi rappresenta una delle principali differenze tra polizze tradizionali e istantanee.

Un altro fattore caratterizzante dell’instant insurance sta nei tempi di attivazione: le polizze tradizionali, dove la tecnologia è ancora poco presente, richiedono generalmente molti passaggi, firme e controlli prima di essere attivate. Le polizze istantanee, come suggerisce il nome, possono invece essere sottoscritte in tempi brevissimi, in qualunque momento e da qualunque luogo.

Inoltre, mentre le assicurazioni tradizionali tendono a coprire dai rischi per lunghi periodi di tempo, senza possibilità di interrompere o modificare il servizio, le polizze istantanee sono pensate per coprire un arco di tempo limitato, che coincide con un evento o una situazione particolare, come un viaggio, un concerto, o un trasloco.

Infine, a differenza delle assicurazioni tradizionali, l’instant insurance offre necessariamente opzioni flessibili e personalizzabili, adattabili a tutte le diverse casistiche e alle esigenze dei clienti, in continua trasformazione.

Instant insurance, da quando parte la copertura assicurativa?

Le polizze instant insurance sono immediatamente utilizzabili: dopo la sottoscrizione, che avviene in modo digitalizzato da pc o smartphone, la copertura assicurativa può essere attivata all’istante e per il periodo di tempo selezionato.

In questo modo, le polizze istantanee rappresentano un’alternativa interessante soprattutto per i clienti che hanno stili di vita non tradizionali, e quindi si trovano esposti a categorie di rischio non preventivate, ma anche per coloro che devono affrontare un evento fuori dal comune – come un viaggio o un trasloco – e preferiscono farlo con la serenità di una copertura assicurativa ad hoc, senza doversi inoltrare nella burocrazia e nelle lungaggini tipiche delle polizze tradizionali.

Come fare l’assicurazione istantanea?

Come abbiamo visto, una tra le caratteristiche principali delle polizze assicurative è proprio la rapidità e facilità di attivazione.

Per sottoscrivere una polizza istantanea, infatti, spesso è sufficiente visitare il sito web della compagnia selezionata, o utilizzare la sua app per dispositivi mobili, compilare un breve questionario per ricevere un preventivo personalizzato, selezionare l’opzione migliore per le proprie esigenze ed effettuare il pagamento direttamente online. Tutto il processo è gestibile in modo completamente digitale, e in pochi minuti.

Quali sono le assicurazioni temporanee disponibili?

Le varie soluzioni di instant insurance disponibili possono coprire diverse categorie di rischio. In generale, come detto, questa tipologia di polizza è pensata per assicurare situazioni particolari, la cui durata è limitata e circoscritta nel tempo.

Alcuni esempi sono le coperture per lo spostamento di oggetti fragili o particolarmente pregiati, per esempio in occasione di un trasloco, le spese mediche per infortuni che capitano durante un viaggio o una gita fuori porta e anche la guida di automobili in car sharing.

Oggi, molte tra startup e compagnie tradizionali permettono ai propri clienti di acquistare servizi assicurativi in modalità instant insurance. Tra le startup troviamo per esempio Branch, unicorno insurtech californiano nato nel 2014 che offre polizze instantanee per rischi legati alla casa, all’auto e all’affitto.

In Italia, lo scorso giugno la la startup YOLO – la prima insurtech italiana a fornire microassicurazioni e assicurazioni on demand completamente digitali – ha avviato una partnership con Banca Sella proprio per offrire micropolizze digitali istantanee, attivabili via smartphone. Da novembre, poi, YOLO collabora con Helbiz, provider di bici e scooter elettrici, per fornire prodotti assicurativi ad hoc pensati per coprire gli imprevisti che possono sopraggiungere durante un viaggio. Altra startup italiana specializzata in assicurazioni instantanee è Poleecy, compagnia basata a Roma che offre prodotti assicurativi immediati, economici e di breve durata.

Al di là delle startup, anche le compagnie tradizionali si sono lanciate nel mondo dell’instant insurance. Nel 2021, Axa ha avviato una collaborazione con la startup insurtech Neosurance per lanciare la sua prima polizza instantanea, attivabile “in tre touch”.

È possibile fare una assicurazione istantanea sulla vita?

Per loro natura, le assicurazioni sulla vita sono particolarmente delicate, e le caratteristiche delle polizze dipendono da una lunga lista di fattori come l’età del cliente, il suo stato di salute e la sua occupazione professionale.

Le polizze “instant life insurance”, quindi assicurazioni istantanea sulla vita, sono diffuse soprattutto all’estero e fanno riferimento a prodotti assicurativi sulla vita che possono essere sottoscritti direttamente online, senza bisogno di presentare esami medici o altri documenti burocratici spesso impegnativi da ottenere. Inoltre, le polizze istantanee sulla vita possono avere una durata predefinita, generalmente compresa tra i 5 e i 30 anni.

WHITEPAPER
Migliorare la customer experience e abbattere i costi: come fare, nel banking
CIO
Finanza/Assicurazioni
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5