Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Powered by

Polizze casa, la formula dell’insurtech Jetty si conferma vincente

La startup newyorkese che offre assicurazioni a basso costo per i locatari di appartamenti ha appena raccolto 25 milioni di dollari dal Venture Capital. Per gli investitori si tratta di un modello scalabile, vincente nel panorama immobiliare attuale e soddisfa i bisogni di locatori e proprietari.

13 Feb 2019

Concetta Desando

Redattore


Che fosse una startup destinata a crescere lo avevamo capito già nel 2017, quando Jetty era appena stata fondata e il suo nome emergeva nell’ecosistema insurtech newyorkese insieme a realtà come Oscar e Lemonade.

Ora ne abbiamo la conferma. Jetty, startup insurtech di New York che offre polizze casa a basso costo per i locatari di appartamenti, ha concluso un round di finanziamenti raccogliendo 25 milioni di dollari: tra gli investitori di quest’ultimo stage figurano anche Khosla Ventures e il cofondatore di Opendoor, Keith Rabois, mentre nei round precedenti aveva partecipato anche il cofondatore di Paypal e venture capitalist Peter Thiel.

Jetty, la startup insurtech per case e condomini

Jetty, che oltre ad assicurare i locatari contro i danni offre anche altri servizi (ad esempio si offre come garante per conto degli affittuari in cambio del 10% del canone d’affitto annuo) ha fatto sapere che il denaro raccolto servirà per sviluppare la tecnologia alla base del sistema assicurativo, per assumere più personale e per espandere le partnership con i proprietari di appartamenti: attualmente Jetty ha accordi con i proprietari (tra cui alcune delle maggiori società che offrono locali in affitto) di oltre mezzo milione di appartamenti in 46 Stati.

Leggi qui per sapere come funziona.

Perché Khosla Ventures ha investito su Jetty

“Poiché le aree metropolitane faticano a mettere a disposizione un sufficiente numero di alloggi per la domanda sempre crescente di abitazioni, i prezzi – anche quelli assicurativi – crescono a dismisura”, spiega Keith Rabois, amministratore delegato di Khosla Ventures. E finora “nessun servizio finanziario aveva contribuito a mitigare l’impatto sui consumatori”. Jetty, invece, “fornendo un servizio a entrambe le parti, ha potuto creare partnership con i più grandi gestori di proprietà in tutti gli Stati Uniti”.

Jetty: 40 milioni di dollari di finanziamenti da 2017

Fondata nel 2017 da Mike Rudoy e Luke Cohler, Jetty ha finora raccolto circa 40 milioni di dollari in finanziamenti: 25 nell’ultimo round, 11 e mezzo in quello precedente e circa 4 milioni in seed money, e ha ricevuto apprezzamenti da molti imprenditori del settore immobiliare, come LeFrak, uno dei maggiori costruttori dell’area di New York.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Concetta Desando
Redattore

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collabora con testate nazionali. Per InsuranceUp ed EconomyUp si occupa di startup, innovazione digitale, social network.

Articolo 1 di 5