Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Powered by

CES 2018, 15 startup italiane che potrebbero piacere al mondo assicurativo

Si svolge in questi giorni, a Las Vegas, la più importante fiera mondiale hi-tech. Tra le 45 startup italiane che parteciperanno all’ “italian village” abbiamo selezionato quelle che potrebbero suscitare l’interesse dell’industria assicurativa

11 Gen 2018

Per la prima volta al Ces di Las Vegas, la principale fiera mondiale dedicata all’hi-tech (dal 9 al 12 gennaio), ci sarà un “italian village” che sarà animato anche da una ricca delegazione di nuove imprese, promossa da ItaliaStartup, in rappresentanza dell’innovazione made in Italy.

Scopo della partecipazione è naturalmente ottenere visibilità internazionale, sviluppare nuovi contatti, che permettano alle giovani società di crescere e sviluppare il proprio business. Tra le 45 startup coinvolte, abbiamo selezionato quelle che a nostro parere offrono servizi o prodotti interessanti per il mondo assicurativo nei settori smart home, wearable, sicurezza, customer experience.

Avanix

È una startup fondata nel 2014, che progetta e sviluppa dispositivi elettronici indossabili e wireless. Avanix punta a utilizzare il suo know-how e la sua tecnologia come strumento per migliorare la qualità della vita e semplificare l’interazione tra le persone. Per farlo ha sviluppato un sistema capace di monitorare i malati di Alzheimer (OiX Care) e un ciuccio intelligente per monitorare la respirazione e la posizione dei bambini (PaciBreath).

Bautiful Box

È il primo dispositivo “pet-sitter” che aiuta i proprietari a gestire i loro animali domestici quando non sono a casa, intrattenendoli e allenandoli. Aiuta sia i cani che i gatti a combattere la noia, sfidandoli in attività divertenti e intelligenti e li ricompensa ogni volta che svolgono un compito.

Beltmap

È stato definito il Google Maps per le persone non vedenti e ipovedenti. Così come un normale navigatore GPS permette a persone vedenti di orientarsi utilizzando segnali audio-video, Beltmap consente ai soggetti non vedenti e ipovedenti di raggiungere esattamente lo stesso obiettivo, ma attraverso il solo uso di vibrazioni. Una speciale cintura consente infatti di orientarsi in qualsiasi luogo semplicemente comunicando alla app per smartphone la propria destinazione tramite comando vocale.

Blubrake

La missione di Blubrake è aumentare drasticamente la sicurezza della frenata per i ciclisti. Fondata nell’ottobre 2015, agisce su sistemi di controllo elettronici volti ad assistere il ciclista durante la manovra di frenata. Di recente ha sviluppato un sistema di ABS particolamente leggero adatto per ogni categoria di e-bike, dalle city-bike alle mountain bike elettriche. Il sistema è in grado di controllare automaticamente la pressione idraulica dell’impianto frenante e quindi di evitare condizioni pericolose come il bloccaggio della ruota anteriore e il ribaltamento della bicicletta.

Easy Rain

Ha sviluppato un sistema intelligente di prevenzione del fenomeno dell’acqua planning nei veicoli.

EgoHealth

Fondata nel 2013, l’obiettivo di questa startup è obiettivi di la ricerca e lo sviluppo di dispositivi medici innovativi ad alto valore tecnologico. Il team è composta da 4 professionisti: tre professori/ricercatori dell’Università di Siena; un medico, specialista in sanità pubblica, ambito epidemiologia; un biologo, con esperienza in microbiologia e tecniche di disinfezione; un bioingegnere, esperto nel design e nella ricerca di strumenti biomedici e un avvocato con esperienza nella valutazione legale e nella gestione dei progetti. Una partnership con l’International Company, Light Progress, pioniere nell’uso delle tecniche UV-C, rafforza le capacità di egoHEALTH nel settore innovativo della fotonica. Il primo prodotto di egoHEALTH & Light Progress, Stet Clean, ha già vinto numerosi premi internazionali.

HiRide

Sta sviluppando nuove soluzioni di ammortizzatori elettronici per mountain bike, e-bike e biciclette da strada. Nel mercato delle Mountain Bike e delle e-bike, il sistema di sospensioni semi-attive HiRide, denominato M3S, rappresenta la svolta tecnologica, in grado di definire un nuovo standard per questo settore. Nel campo delle biciclette da strada, il sistema di sospensioni HiRide, denominato ESAS, è il primo sistema intelligente, elettronico e completamente integrato sul mercato.

Indigo AI

È una piattaforma di intelligenza artificiale che utilizza chatbot e machine learning per automatizzare esperienze personalizzate tra aziende e clienti tramite chat.

INNAAS

Startup innovativa che crea agenti intelligenti con l’obiettivo di risparmiare tempo e semplificare i processi, di qualunque tipo. Tutto ciò è possibile grazie a un approccio basato sui dati e sull’intelligenza artificiale di INNAAS. Ciò che rende unico INNAAS nel panorama degli Smart Agents è la capacità dei suoi Digital Agents di allenarsi autonomamente partendo dai dati. Il progetto prevede la costruzione di agenti digitali che imparano giorno per giorno durante ogni interazione, migliorando nel tempo, con un approccio proattivo e predittivo.

IOOOTA

Jarvis, sviluppata da Iooota, una piattaforma as a service per la home e building automation che vuole diventare il punto di riferimento per un nuovo concetto di “assistente domestico”.

Morpheos

Il team di Morpheos ha inventato Momo un dispositivo con intelligenza artificiale che semplifica la vita rendendo le case più confortevoli e sicure.

My Air

Si tratta di una startup focalizzata nel settore automotive e servizi assicurativi on-demand. L’obiettivo di AIR è offrire un prodotto disegnato sulle esigenze del cliente, che interagisca con i suoi desideri più semplici: controllare la posizione della propria autovettura, gestire le trasferte lavorative, verificare il livello di carburante, e controllare che non ci siano guasti e anomalie.

Netgrid (Woolf)

Woolf è il primo dispositivo indossabile in grado di avvertire i motociclisti con largo anticipo rispetto alla presenza di punti pericolosi e tratti stradali in cui la velocità deve essere controllata con attenzione. Il dispositivo è stato specificamente concepito per i motociclisti e sviluppato sfruttando il potenziale di Internet of Things (IoT).

Officina

È una startup innovativa che dal 2015 opera nel mondo dell’IT con un focus particolare sulla gamification (engagement, coinvolgimento e motivazione delle persone) e sull’IoT(wearable, smart lighting, smart home & building). La mission di Officina è quella di fornire soluzioni digitali che aiutino a migliorare le performance aziendali attraverso la trasformazione digitale dei processi. Il core business di Officina è lo sviluppo di prodotti ad alto contenuto tecnologico che vengono rivenduti sul mercato a seguito di una personalizzazione in base alle specifiche esigenze clienti. Al Ces 2018 l’azienda presenterà la social event sharing app NOWR un’app mobile per la creazione e ricerca di eventi basata su un nuovo paradigma di engagement che stimola le persone ad usare la tecnologia per vivere il qui e l’ora.

UpSens

Nata in Trentino Alto Adige, ha l’obiettivo di contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone, attraverso un’avanzata tecnologia del benessere. Il team ha creato UpSens WAVE e UpSens AIR, dispositivi fondamentali per la creazione di un ambiente interno sano. Il primo sensore misura l’esposizione alle radiazioni elettromagnetiche prodotte da dispositivi elettronici (IARC ha classificato l’elettrosmog come “potenzialmente cancerogeno”). Il secondo sensore consente di controllare la temperatura di misurazione della qualità dell’aria, l’umidità, le perdite di monossido di carbonio, l’anidrasi carbonica e, soprattutto, i VOC (composti organici volatili). Si tratta di gas dannosi per la salute, rilasciati da numerosi oggetti, detersivi e prodotti per la casa.

Scopri tutte le startup che partecipano al Ces 2018 in questo articolo di EconomyUP

Articolo 1 di 5