Cover Genius, l’insurtech b2b che protegge gli acquisti online

La startup australiana ha ricevuto un investimento da 10 milioni di dollari. I suoi clienti sono le aziende ecommerce alle quali offre un servizio di instant policy per i propri clienti. ‘Le esigenze dei clienti si sono evolute, noi rispondiamo con polizze semplici e utili’ dice il CEO e fondatore Angus McDonald

08 Nov 2019

Cover Genius, insurtech fondata in Australia (Nuovo Galles) nel 2014 da Angus McDonald e Chris Bayley, si è guadagnata un posto di primo piano nell’insurtech mondiale e anche la fiducia di importanti investitori che le hanno recentemente spianato la strada di un ulteriore sviluppo mettendo a disposizione della società 10 milioni di dollari.

Cover Genius è un’insurtech B2B, ovvero vende la propria a soluzione ad altre aziende, in particolare (ma non solo ecommerce) alle quali permette di offrire ai propri clienti una polizza assicurativa a copertura di quello che stanno acquistando. In sostanza, la sua piattaforma che è anche in grado di gestire e pagare i claim istantaneamente in più di 90 valute, si integra attraverso le API con la piattaforma del cliente/partner e permetterà a quest’ultimo di offrire polizze all’occorrenza senza che il cliente finale percepisca interruzioni e passaggi da un fornitore all’altro. Una customer experience ‘seamless’ assicura la società, che è parte della sua forza.

Dice il CEO e co-fondatore di Cover Genius, Angus McDonald:
“Il settore assicurativo è stato frenato per decenni da sistemi tradizionali e dalla mancanza di coordinamento globale e di centralità del cliente. Abbiamo cercato di cambiare questa situazione e creare polizze semplici ma utili, snellire il processo di liquidazione dei sinistri e consentire alle maggiori compagnie online del mondo di proteggere i loro clienti globali. Le esigenze dei clienti si sono evolute e oggi vogliono una protezione per una varietà di articoli come attrezzature sportive, animali domestici, elettronica, lavori in appalto, gioielli, biglietti aerei e automobili. Stiamo evolvendo l’esperienza assicurativa per coprire tutte le cose di cui si prendono cura e che acquistano online”, ha detto.

I fondi sosterranno l’investimento della società, che ha sede a Sidney, per finanziare un robusto piano di assunzioni e l’espansione internazionale in Regno Unito, negli Stati Uniti e in Asia.

Chris Barter, uno degli investitori (King River Capital), dice di loro: “La loro straordinaria crescita negli ultimi anni non è una sorpresa, se si considerano i numerosi punti di attrito che hanno risolto ai consumatori e le opportunità che offrono ai partner per offrire protezione a tutti i loro clienti in tutto il mondo e aumentare la fedeltà dei clienti. Siamo lieti di sostenere la loro continua crescita e la loro continua espansione internazionale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2