E-health: ecco come la startup Biotechware permetterà il monitoraggio del cuore a distanza

Le tecnologie per la telemedicina sono sempre più diffuse ed evolute e sono guardate con estremo interesse dal mondo assicurativo e dagli investitori privati.

Pubblicato il 04 Mar 2016

Biotechware è una startup italiana dell’e-Health, fondata dagli ingegneri informatici Alessandro Sappia ed Enrico Manzini.

Ospitata dal 2011 presso I3P, incubatore di imprese innovative del Politecnico di Torino, la società ha sviluppato un dispositivo portatile per elettrocardiogrammi a distanza, CardioPad Pro, che permette la registrazione professionale dell’ECG essendo dotato di piattaforma cloud per memorizzare, archiviare ed elaborare più velocemente i dati, che vengono inviati immediatamente al servizio di refertazione Biotechware e grazie a una squadra di cardiologi selezionati e qualificati, fornisce l’esito. Il referto è poi disponibile e consultabile online tramite un portale realizzato ad hoc cui possono accedere il paziente, il medico, la farmacia o altro eventuale operatore della salute.

Biotechware ha annunciato da poco un nuovo round di investimento da 500 mila euro da parte di investitori privati, leggi qui la notizia

Attualmente la società in collaborazione con altre realtà presenti sul territorio piemontese ha realizzato un sistema per permettere agli anziani di effettuare i propri test clinici e ricevere referti attraverso la tv. La sperimentazione della nuova Smart tv con sistema di monitoraggio integrato è già in fase di test presso le abitazioni di 10 anziani del Monregalese seguiti dalla Cooperativa “Il cortile” e i risultati sono estremamente positivi.

Nel video si spiega come funziona la tecnologia di Biotechware.

Il settore della telemedicina è oggi in grande espansione grazie a una serie di sviluppi tecnologici che hanno reso più semplice ed affidabile sia la predisposizione di dispositivi facilmente utilizzabili per l’utente, sia l’acquisizione e gestione sicura di dati attraverso la rete. Ed è destinato a crescere a ritmo elevato nei prossimi anni: secondo le stime di Evaluate Group (società internazionale di consulenza specializzata in scienze della vita), il valore totale del mercato medtech, raggiungerà entro il 2020 i 477,5 miliardi di dollari.

Lo sviluppo dell’industria medtech attira anche l’interesse del settore assicurativo, che trova un naturale alleato nei dispositivi personali di telemedicina per l’offerta di prodotti assicurativi evoluti.

Recentemente in Italia sono nati due nuovi fondi d’investimento dedicati al settore, Panakes e Principia III-Health.

In questo articolo dieci startup italiane che lavorano in ambito biotech e e-health.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2