Luko acquisisce la tedesca Coya: così l’insurtech fracese continua la crescita in Europa

Tramite l’acquisizione dell’insurtech tedesca Coya, Luko rafforza la presenza in Europa e, dopo Francia e Spagna, otteiene una licenza assicurativa valida anche in Germania. Ora l’obiettivo è continuare l’espansione e raggiungere un milione di clienti entro il 2023

28 Gen 2022

Un accordo tutto europeo: dopo essere approdata in Spagna nel 2021, la startup francese Luko ha avviato le operazioni di acquisizione per la l’insurtech tedesca Coya, con l’obiettivo di rafforzare la presenza nel continente e ottenere licenza assicurativa valida anche in Germania.

Luko non ha reso pubblici i dettagli della transazione, ma questa permetterà agli investitori di Coya – tra cui Valar Ventures, Headline e roland Berger – di diventare a tutti gli effetti investitori di Luko. Inoltre, quando l’operazione sarà conclusa Coya sarà rinominata “Luko Insurance AG”.

Come funziona Luko

Nata a Parigi nel 2018, Luko opera nel settore delle assicurazioni per la casa e offre prodotti pensati in modo specifico per affittuari, proprietari, seconde case e immobili in co-proprietà.

La startup sfrutta la tecnologia per semplificare tutte le fasi del processo assicurativo: le sue polizze possono essere sottoscritte in pochi minuti, e gestite completamente online. Inoltre, l’uso dell’intelligenza artificiale permette di dimezzare i tempi tradizionalmente necessari per il pagamento delle compensazioni.

Sul sito la startup si definisce come “la neo-assicurazione casa numero uno in Francia” e caratterizza i propri servizi come “trasparenti, semplici e reattivi”. Luko infatti offre anche un servizio di assistenza attivo 7 giorni su 7, con un tempo di risposta di appena due minuti.

Altro punto di forza sta nel programma Giveback, dedicato alla beneficienza. Luko infatti ogni anno utilizza il 30% delle entrate per pagare le spese di gestione, e il 70% per le compensazioni. Se avanza del denaro, questo viene versato a un’associazione benefica scelta dai clienti: “Non finisce tra i nostri profitti”, afferma la compagnia.

Luko raccoglie €50 milioni: come funziona l’insurtech che punta sull’etica

Ad oggi Luko conta più di 300 mila clienti e assicura beni dal valore complessivo di 30 milioni di euro. Dalla fondazione ha raccolto investimenti per più di 76 milioni di euro (85 milioni di dollari).

L’acquisizione di Coya

Basata a Berlino, Coya ha una platea composta da 80 mila clienti, opera sul mercato tedesco e offre vari prodotti insurance, dai beni alla responsabilità civile, passando per le assicurazioni per biciclette e animali domestici.

L’acquisizione permetterà a Luko di sfruttare la licenza assicurativa di Coya e le sue conoscenze del mercato tedesco, favorendo quindi l’espansione europea. Al momento la startup opera nella nativa Francia e, dal 2021, in Spagna.

Le ambizioni di Luko non si fermano qui: la startup punta infatti a diventare un vero e proprio leader nell’universo insurtech europeo. Anche per questo la compagnia ha intenzione di assumere presto 100 nuovi dipendenti e raggiungere la soglia di un milione di clienti entro il 2023.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Aziende


Argomenti


Canali

Articolo 1 di 3