Tractable, storia dell’unicorno insurtech che valuta i danni con l’AI

Nato a Londra, Tractable è uno dei maggiori unicorni nel panorama insurtech europeo. Si specializza in prodotti che sfruttano intelligenza artificiale e computer vision per digitalizzare le valutazioni dei danni a partire da fotografie

17 Giu 2022

“La velocità e l’accuratezza dell’intelligenza artificiale, ora applicati alle indagini visive”. È questa la filosofia alla base delle attività di Tractable, startup insurtech britannica la cui valutazione sui mercati ha ormai superato il miliardo di dollari.

Vediamo quale è stato il suo percorso, e come funzionano i suoi prodotti innovativi.

Tractable: L’AI per valutare i danni dalle foto

Tractable nasce a Londra, nel Regno Unito, nel 2014. Tra i fondatori troviamo l’attuale Presidente Adrien Cohen, già co-fondatore dell’e-commerce per il sud-est asiatico Lazada, poi acquisito dal gigante cinese Alibaba per diversi milioni di dollari. Il CTO e co-founder è Razvan Ranca, mentre il CEO è Alex Dalyac, con un passato nella gestione di equity funds.

La startup è specializzata in strumenti per l’intelligenza artificiale pensati per compagnie attive nei settori auto e casa. In particolare, i suoi prodotti sfruttano tecnologie all’avanguardia, come la computer vision – il ramo dell’AI che mira a permettere all’algoritmo di riconoscere le immagini come farebbe l’occhio umano – e il machine learning per migliorare il processo e la digitalizzazione delle analisi visive, con l’obiettivo di effettuare valutazioni dei danni rapide, accurate e, soprattutto, automatizzate.

Come funziona la tecnologia

I sistemi innovativi di Tractable sono allenati all’analisi di milioni di immagini, e sono quindi in grado di offrire una valutazione estremamente dettagliata che definisce la condizione dell’auto o dell’immobile, stima i danni ed elabora anche un preventivo per la riparazione. Se necessario, la valutazione ottenuta in modo digitale può poi essere inviata a un professionista, per essere certi della sua accuratezza.

Tractable: AI Review

I vantaggi della valutazione tramite computer vision

I vantaggi offerti dalla digitalizzazione delle valutazioni sono molteplici: il processo  permette infatti alle aziende di impiegare meglio il proprio personale, dirottandolo verso funzioni dove la presenza umana è maggiormente richiesta, accelerare i tempi di riparazione e migliorare il riciclo e lo smaltimento dei materiali danneggiati.

Tractable processa milioni di richieste di compensazione e riparazione ogni anno, rendendo le riparazioni auto fino a 10 volte più rapide. A gennaio 2022 ha attivato un nuovo servizio che permette di valutare anche i danni agli immobili causati da catastrofi naturali, come uragani e inondazioni, fenomeni purtroppo sempre più frequenti a causa del cambiamento climatico.

Tractable, gli investimenti e l’espansione internazionale

Il successo dei prodotti innovativi di Tractable è sottolineato dai traguardi, economici e non, raggiunti negli anni. Dall’inizio delle sue attività, nel 2014, la startup ha raccolto investimenti per 120 milioni di dollari in oltre otto round.

L’ultimo, di Serie D, è stato chiuso a giugno 2021 per 60 milioni di dollari e ha permesso a Tractable di raggiungere una valutazione da oltre un miliardo di dollari, entrando così a far parte del gruppo di unicorni insurtech britannici, pochi mesi dopo il successo di Zego.

Oggi Tractable collabora con più di 20 tra i 100 assicuratori auto considerati come i migliori a livello globale, e le sue vendite sono aumentate del 600% tra giugno 2019 e giugno 2021, nonostante il rallentamento forzato causato dalla pandemia di Covid-19.

Oltre al Regno Unito, la startup collabora con partner assicurativi attivi negli Stati Uniti, in Giappone e in alcuni dei principali Paesi europei, tra cui Francia, Spagna e Germania.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3