Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Powered by

Tredici progetti in finale per Cardif Open-F@b, pitch day il 3 dicembre

L’appuntamento al Palazzo delle Stelline di Milano. Ecco che cosa propongono i 13 finalisti nei settore Internet of Things e Big Data. All’incontro partecipano manager della compagnia assicurativa, venture capitalist, imprenditori ed esperti della digital economy

27 Nov 2015

Sono tredici i progetti giunti alla finale della prima selezione autunnale della Call4Ideas di Cardif Open-F@b, progetti che il prossimo 3 dicembre, avranno il microfono in mano per presentare la propria tecnologia davanti a un pubblico composto dal management Cardif, giornalisti, investitori, esperti, imprenditori digitali.

L’evento si terrà a Milano a partire dalle ore 17.00 presso il Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61.

(E’ possibile registrarsi all’evento su questa pagina)

Tra i 13 finalisti saranno designati i vincitori della call, che nei prossimi mesi potranno contare sul supporto manageriale e di R&D di Cardif per accelerare il raggiungimento dei propri obiettivi di business e – ove vi fossero le condizioni di reciproca convenienza – potranno essere concretamente supportati da Cardif nella fase di commercializzazione sul mercato italiano ed estero. La Call4Ideas, chiusa dallo scorso 10 novembre era orientate a due temi tecnologici particolarmente importanti oggi per il mondo assicurativo: Internet of Things e Big Data. Forte l’interesse suscitato (circa 40 candidature valide). Ecco chi sono i finalisti:

ADVICY – L’idea proposta punta ad utilizzare e a sfruttare la centralina Habit@t per veicolare altri servizi ai clienti in ambito domestico. Si propone, per esempio, l’utilizzo di un braccialetto con diversi sensori al suo interno (freq.cardiaca/movimento/temperatura/ossigenazione) per monitorare in ambito domestico il neonato/anziano/portatore di handicap.

CHILD EXPLORER – E’ un servizio innovativo, basato su una APP, uno smartwatch e un gioco pervasivo che mira ad aiutare i bambini, dai 5 ai 11 anni, a migliorare la propria autonomia di movimento nel contesto urbano, garantendo nel contempo la sicurezza.

ComputArte – Pc come complementi di arredo e pezzi d’arte da contestualizzare in salotto, con riscontro sulla TV, (ma anche su schermi tradizionali, smartphone e tablet) e in grado di offrire un’ interfaccia naturale (voce e gesti ) per gestire domotica, e-health e contenuti della rete sulla tv.

Connected Insurance Analytics Platform – sviluppa la tecnologia Amodo, una piattaforma che attraverso l’analisi dei big data, permette di raggiungere nuovi clienti con offerte mirate e personalizzate.

Cyber@ngel – La protezione familiare oggi non può prescindere dalla sfera della “digital life” e Cyber@ngel rappresenta un’innovativa piattaforma digitale di servizio assicurativo per tutelare ogni tipo di nucleo familiare, in presenza di giovani di età compresa tra gli 8 ed i 18 anni, proteggendoli dai fenomeni del cyberbullismo.

Front 4 IoT – La nuova user experience per l’Internet of Things assicurativo: una app (“wrapper”) che si interfaccia con un ecosistema complessivo e integrato composto da box telematics casa, wearables, servizi di terzi, app terze e altri fonti di dati, offrendo una customer experience unitaria per l’utilizzatore ed un approccio flessibile ed integrato per il provider di servizi, orientato a far leva sul potenziale dell’Internet of Things.

IoT Coaching – IoT Coaching: uno strumento per la presentazione dei nuovi servizi IoT finalizzata a formare il fruitore all’uso consapevole del dispositivo e a stimolarne così la propensione all’acquisto, e dopo l’acquisto, uno strumento per coinvolgere e fidelizzare la clientela.

ISTAMAMI – E’ il servizio assicurativo per il tempo libero e per il business che risponde alle esigenze di istant and temporary coverage del pubblico dei possessori di smartwatch e smartphone. Propone la copertura assicurativa suggerendola sulla base del momento della vita del consumatore interessato all’acquisto.

LAQY – LAQY è dispositivo intelligente per misurare la qualità dell’aria in abitazioni, scuole e uffici.

MyVirtuoso Home – MyVirtuoso è un gateway wireless dedicato a monitorare tutti gli aspetti della vita residenziale tramite piattaforme web e dispositivi mobili con l’obiettivo di aumentare il comfort abitativo, la sicurezza dell’ambiente domestico e controllare i consumi di energia (elettricità e gas).

Ouverture – E’ un sistema composto da diverse componenti software che ha l’obiettivo di eliminare l’uso della chiave ove possibile, consentendo alle persone identificate, l’accesso all’area esterna privata circostante il condominio/abitazione anche in assenza degli inquilini, maggior sicurezza contro i furti in appartamento/abitazione, maggior sicurezza contro le truffe in abitazione da parte di malintenzionati travestiti, identificazione di persone pericolose avvisando il ricevente e la vigilanza, reperibilità da remoto, identificazione univoca delle persone con foto ed impronta.

Smart Rainfall System – SRS è una tecnologia brevettata in grado di stimare l’entità e la localizzazione delle piogge in tempo reale, a un costo significativamente inferiore rispetto alle attuali reti pluviometriche, analizzando il segnale televisivo satellitare ricevuto dalle comuni antenne paraboliche.

Zebra – Soluzione di Smart Crossing capace di rendere più sicuro l’attraversamento pedonale. Il sistema individua l’attraversamento delle strisce pedonali e l’avvicinarsi di veicoli all’incrocio, reagisce a potenziali situazioni di pericolo con segnalazioni luminose (verde/rosso per indicare la sicurezza nell’attraversamento, l’accensione di strisce di led per la sicurezza). Dati in tempo reali sugli attraversamenti pedonali, il traffico e la qualità dell’aria vengono inviati in cloud per successive analisi.

Sapremo il 3 dicembre chi tra questi tredici progetti avrà l’opportunità di proseguire il proprio cammino (e magari dare una svolta decisiva al business) con il supporto di Cardif Open-F@b.

Nel video qui sotto Simone Macelloni, responsabile R&D di BNP Paribus Cardif ricorda l’importanza del progetto OpenF@b per la compagnia assicurativa.

Oltre al pitch dei progetti finalisti, il programma dell’evento prevede un momento di discussione a cui parteciperanno il top managment di Cardif , venture capitalist, esperti e imprenditori digitali. Saranno presenti:

Isabella Fumagalli,Amministratore Delegato, BNP Paribas Cardif
Paolo Gesses, Managing Partner, United Ventures
Giovanni Daprà, Founder, MoneyFarm
Mauro Giacobbe, Chief Executive Officer, Facile.it
Giovanni Iozzia, Direttore, EconomyUp
Simone Macelloni, Head of R&D, BNP Paribas Cardif
Stefano Mainetti, Chief Executive Officer, PoliHub
Andrea Rangone, Chief Executive Officer, Digital360
Filippo Scorza, Chief Executive Officer e Founder, Wecare
Giorgio Valtolina, Chief Executive Officer e Founder, Noovle

La Call4Ideas per la selezione di altri progetti e startup sarà riaperto entro qualche settimana, ne daremo notizia attraverso il nostro portale InsuranceUp, frutto della collaborazione con EconomyUp, che rappresenta nel quadro delle attività BNP Paribas Cardif rivolte all’innovazione e alla digitalizzazione, uno spazio in cui dare visibilità ai grandi cambiamenti tecnologici che oggi toccano il settore assicurativo.

Nel video Riccardo Samela, Head of Digital & Communication di BNP Paribas Cardif, spiega perché le startup sono l’unico modo per una compagnia assicurativa per compiere un balzo in avanti nella digitalizzazione e innovazione.

Articolo 1 di 5