IL CASO

Assicurazioni e competenze: così Axa forma i suoi professionisti con VR e Gemelli Digitali

Realizzata all’interno di Axa Next, un’unità di innovazione del Gruppo Axa, la soluzione sfrutta le tecnologie di Realtà Virtuale (RV) e Digital Twin (Gemelli Digitali): ecco cosa fa

Pubblicato il 24 Ott 2023

Le competenze rivestono un ruolo fondamentale per la crescita e la trasformazione digitale dell’ecosistema assicurativo, ma sono ad oggi un punto dolente per il settore, specialmente in Italia. Per formare i suoi consulenti, Axa XL Risk Consulting ha lanciato Axa Immersive Solutions, una soluzione di formazione innovativa per i professionisti del rischio.

Sviluppata in collaborazione con Axa Digital Commercial Platform e realizzata all’interno di Axa Next, un’unità di innovazione del gruppo, la soluzione sfrutta le tecnologie di Realtà Virtuale (RV) e Digital Twin (Gemelli Digitali).

Axa Next, l’unità di innovazione del Gruppo Axa

Multinazionale con sede a Parigi, Gruppo Axa è uno tra i più grandi gruppi assicurativi al mondo, con oltre 100 miliardi di euro di fatturato, e fa dell’innovazione uno dei motori principali della sua crescita.

WHITEPAPER
Artificial Intelligence of Things: cos’è, come funziona e quali vantaggi offre

A partire dal 2019, le sue attività di innovazione sono state riunite sotto un unica entità, AXA Next: una nuova unità che copre le tematiche dell’innovazione ad ampio spettro con l’obiettivo di fornire alla base clienti di AXA servizi innovativi ad alto valore aggiunto e ad alto livello tecnologico

QUI UN APPROFONDIMENTO

Come funziona la soluzione tecnologica di Axa per formare i consulenti

La soluzione Axa Immersive Solutions consente ai consulenti del rischio di Axa XL di accedere al modello 3D di uno stabilimento standard per fornire una formazione coinvolgente e sofisticata ai risk manager, attraverso l’uso di esperienze RV.

Utilizzando la tecnologia Digital Twin, è possibile sviluppare un modello del sito di un cliente per fornire una formazione più realistica e rispondere meglio alle sue specifiche esigenze in ambito di prevenzione del rischio.

“Lo sviluppo di soluzioni di formazione Virtual Reality-enabled per i nostri consulenti del rischio e clienti rappresenta una interessante area di innovazione che dimostra la nostra capacità di fornire soluzioni sofisticate ma semplici a problemi complessi, parlando la stessa lingua dei nostri clienti più orientati al futuro” spiega Dan Bendavid, global innovation lead di Axa XL.

Che cos’è il Digital Twin, o Gemello Digitale?

I Digital Twin, chiamati anche Gemelli Digitali, rappresentano dei modelli altamente dettagliati di oggetti reali, costruiti utilizzando una vasta quantità di informazioni in tempo reale generate da tali oggetti. Possono essere considerati come delle repliche virtuali di oggetti, luoghi, processi e persino di intere città.

I Digital Twin integrano funzionalità di simulazione, Internet of Things, Big Data, apprendimento automatico e intelligenza artificiale per creare un modello che si aggiorna in tempo reale, riflettendo le variazioni dell’oggetto fisico a cui è collegato. Questo permette di creare realistiche simulazioni di processi applicati all’oggetto “copiato”, senza rischiare interferenze con l’oggetto originale.

Gemelli digitali: come funzionano le “copie informatiche” che aiutano a testare prodotti e processi

I vantaggi della soluzione

“I nostri clienti ricorrono sempre più spesso alle potenzialità del Digital Twin per modellare i loro siti di produzione, i processi e le catene di fornitura così da aumentare la produttività e migliorare la sicurezza” ha affermato Jonathan Salter, global head of Axa XL Risk Consulting “Con Axa Immersive Solutions, stiamo sfruttando la stessa tecnologia per creare servizi di consulenza del rischio e assicurativi che hanno il potenziale per essere molto più efficienti delle soluzioni tradizionali, soprattutto se supportati dalla competenza dei nostri esperti consulenti di rischio.”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!


Canali

Articoli correlati