Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Powered by

In Italia l’innovazione digitale nelle assicurazioni vale 18 miliardi di dollari

Le Compagnie devono capire i trend tecnologici, ma anche gli stili di vita dei consumatori, dice Accenture. E’ il momento di immaginare nuove soluzioni per il cliente finale, a questo è dedicato il nuovo Accenture Insurance IOT Innovation Center di Roma

10 Ott 2018

Nuovi comportamente e trend tecnologici: come nel paradosso ‘è nato prima l’uovo o la gallina’ spesso è difficile capire se sia stata una tecnologia a determinare nuovi comportamenti, o se sia il contrario, visto che invenzioni e business nascono spesso sulla spinta di un bisogno, emerso o latente, che incita l’uomo a industriarsi. Dalla scoperta della ruota in avanti.

Ma una cosa è certa: l’accoppiata trend tecnologici e nuovi comportamenti è la direttrice per la trasformazione in ambito assicurativo. Una trasformazione necessaria per le Compagnie, che è già avviata, e comincia ad avere una sua dimensione economica quantificabile.

Una ricerca Accenture dimostra che il potenziale di mercato per coloro che investono nell’innovazione digitale è pari a circa 375 miliardi di dollari a livello globale, di cui 18 miliardi di dollari in Italia.

Auto connesse, intelligenza artificiale, big data, blockchain, analytics, sharing economy e gig economy, sono i trend tecnologici (e fenomeni di una nuova economia) che hannno maggiore impatto in ogni ambito di business e industria, Assicurazioni comprese. E che hanno generato nuovi atteggiamenti e aspettative nei consumatori, (il 67% desidera comprare ciò di cui ha bisogno in qualsiasi momento e in canali diversi); che hanno portato all’economia della condivisione e alla trasformazione del mondo del lavoro, sempre più autonomo, flessibile e da remoto.

Per le Compagnie è indispensabile rispondere a nuovi bisogni e, per fa ciò, è altrettanto fondamentale che innovino processi, prodotti e investano in competenze interne e esterne per migliorare l’interazione con i propri clienti e garantirsi nuove opportunità di crescita.

“Oggi più che mai viviamo un’epoca di evoluzione, che vede cambiare inesorabilmente modalità e stili di vita e dove le tecnologie attraversano trasversalmente Paesi e Settori”, dice Daniele Presutti, Senior Managing Director, Insurance Lead for Europe, Accenture. “Per le Compagnie, diventa quindi imprescindibile lavorare con un approccio che consenta di scoprire cosa muove ciascuno dei consumatori – obiettivi, bisogni, sentimenti, azioni – per sviluppare offerte customizzate. Dall’altro lato, le aziende devono creare sinergie tra il “vecchio” ed il “nuovo” attraverso un approccio agli investimenti in grado di generare valore mantenendo una focalizzazione sul Core Business, da reinvestire attraverso sperimentazioni mirate ed oculate in nuovi modelli di business e tecnologie digitali, per poi implementare su vasta scala gli esperimenti di successo. Accenture è da anni a fianco delle Assicurazioni per accompagnarle nel loro percorso di trasformazione digitale e la creazione dell’Accenture Insurance IOT Innovation Center a Roma annunciata oggi ci consentirà di continuare ad aiutarle a immaginare e implementare soluzioni digitali e di Internet delle Cose che permettono di creare nuove connessioni ed ecosistemi e di entrare a far parte della vita quotidiana del cliente”.

I ritorni per le Compagnie che investono in innovazione ci saranno eccome, sostiene la società di consulenza. Di quei 375 miliardi di dollari stimati a livello globale, il 50% deriverà dall’acquisizione di nuove quote di mercato e il restante 50% da nuove fonti di ricavo. In due parole, tutto ‘nuovo business’.

La chiave suggerita da Accenture per sviluppare il nuovo business è, riprendendo Daniele Presutti, la sperimentazione di nuovi prodotti, nuovi servizi, nuovi modelli di business rivolti al cliente finale. Va in questa direzione la nascita di Accenture Insurance IOT Innovation Center a Roma (cui si riferisce l’immagine di copertina), uno spazio in cui le assicurazioni, italiane ed europee, potranno sperimentare nuovi prodotti, servizi personalizzati e nuove modalità di interazione con il cliente finale in ambito IoT e Intelligenza Artificiale.

Parlando di ricerca e sperimentazione di nuove soluzioni assicurative, ricordiamo che tra le Compagnie maggiormente impegnate nella trasformazione digitale c’è BNP Paribas Cardif, da tempo scesa in campo con diverse azioni, tra cui l’iniziativa di open innovation Open-F@b Call4Ideas (in collaborazione con InsuranceUp), giunta alla quinta edizione. Dopo aver proposto negli anni scorsi call for ideas dedicate alle tecnologie a supporto dell’innovazione digitale e della customer centricity, la nuova edizione si indirizza alla Positive Impact Innovation. L’obiettivo della call, aperta a start-up, scale-up e imprese innovative, imprenditori, giovani studenti, è raccogliere proposte, soluzioni e idee che abbiano un impatto positivo sulle persone e sulla società nel suo complesso.

E’ possibile partecipare fino all 22 ottobre, maggiori informazioni su questa pagina.

Articolo 1 di 5