CASE STUDY

Assicurare per prevenire: così Sara Assicurazioni lavora con una startup per ridurre gli incidenti

Il suo nuovo servizio, sviluppato da Sara Assicurazioni in collaborazione con l’insurtech The Floow, frutta i dispositivi interconnessi tramite tecnologia Internet of Things per monitorare le abitudini alla guida dei clienti e incoraggiarli ad adottare comportamenti più sicuri e controllati. Ecco come funziona

Pubblicato il 12 Mag 2023

La compagnia assicurativa italiana Sara Assicurazioni mette l’Internet of Things (IoT) al servizio della sicurezza alla guida. Il suo nuovo servizio, sviluppato in collaborazione con l’insurtech The Floow, sfrutta i dispositivi interconnessi per monitorare le abitudini alla guida dei clienti e incoraggiarli ad adottare comportamenti più sicuri e controllati, con l’obiettivo di ridurre il numero di incidenti. 

Ecco come verrà utilizzata la nuova funzionalità, e qual è il ruolo chiave dell’IoT.

Il progetto di Sara Assicurazioni e The Floow per monitorare le abitudini alla guida

Presentato al pubblico il 2 maggio, il nuovo servizio nasce dalla collaborazione tra Sara Assicurazioni e la startup insurtech The Floow, basata nel Regno Unito e fondata dall’attuale CEO Aldo Monteforte, imprenditore italiano con un master a Stanford e importanti esperienze nel mondo della finanza. 

WHITEPAPER
Ecco il toolbox tecnologico di cui la tua azienda ha (molto) bisogno
Open Innovation
Startup

La funzionalità innovativa sviluppata dalle due compagnie è basata sull’Internet of Things, ossia l’insieme dei dispositivi interconnessi in grado di scambiarsi informazioni in tempo reale. In questo modo, l’applicazione SaraConMe potrà raccogliere direttamente dagli smartphone degli utenti una serie di dati relativi alle loro abitudini alla guida e, in particolare, alle distrazioni che si presentano durante i tragitti in auto. In seguito all’analisi dei dati, l’app restituisce un “punteggio di distrazione” personalizzato che misura su una scala da 0 a 10 quanto ogni utente interagisce con lo smartphone mentre è al volante, considerando sia le interazioni vocali che quelle fisiche. 

L’obiettivo è incoraggiare i clienti ad adottare comportamenti più sicuri e ridurre quindi il numero di incidenti. 

“Questo servizio è un’ulteriore testimonianza del nostro impegno per sensibilizzare e influenzare positivamente i comportamenti dei conducenti”, ha dichiarato Alberto Tosti, Direttore Generale di Sara Assicurazioni. “Crediamo fortemente nel valore della tecnologia al servizio della prevenzione e per questo investiamo costantemente in soluzioni digitali, non solo abbinate a prodotti ma anche, come in questo caso, con una funzione sociale per la tutela della propria vita e di quella di chi ci sta intorno”.

La distrazione alla guida è la prima causa di incidenti in Italia

La distrazione alla guida, infatti, rimane uno dei problemi principali nell’ambito della sicurezza stradale. Secondo l’ultimo rapporto di Istat e Automobile Club d’Italia (ACI), relativo al 2021, questa rappresenta il comportamento errato alla guida più frequente, e due anni fa ha contribuito a causare oltre 30 mila incidenti, il 15,4% del totale. 

Per incentivare i clienti a guidare in modo attento, Sara Assicurazioni ha in programma di attivare anche un sistema di rewards con il quale sarà possibile vincere buoni acquisto da spendere su Amazon. 

Sara Assicurazioni: un caso d’uso dell’IoT per le polizze di nuova generazione

Il servizio innovativo lanciato da Sara Assicurazioni si inserisce nel più ampio percorso di trasformazione che sta attraversando il settore delle polizze auto.

Tra tecnologie innovative e nuove modalità di spostamento, gli assicuratori stanno infatti adattando i propri prodotti alle esigenze dei clienti, puntando per esempio sulle soluzioni integrate, sulle polizze usage-based e, senza dubbio, sull’Internet of Things. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2