Assicurazione temporanea: cos’è, come funziona e quali i vantaggi

L’assicurazione temporanea è un tipo di coperture assicurativa studiata appositamente per avere una durata breve, permettendo al cliente di coprire solo un determinato lasso di tempo, senza dover acquistare un pacchetto assicurativo tradizionale

08 Apr 2022

Tra i recenti trend del mondo insurtech che stanno recentemente guadagnando trazione c’è quello dell’assicurazione temporanea. Un tipo di polizza all’insegna della personalizzazione, che risponde ai bisogni puntuali del cliente, solo per il tempo necessario.

Di cosa si tratta, come funziona, e quali le possibilità?

Cos’è l’assicurazione temporanea

Il termine “assicurazione temporanea” – short term insurance, in inglese – fa riferimento a coperture assicurative studiate appositamente per avere una durata breve, che può andare da un minimo di poche ore a un massimo, generalmente, di 90 giorni. In alcuni casi, come con le polizze mediche, le assicurazioni temporanee possono estendersi fino a 12 mesi.

Come funziona l’assicurazione temporanea

Come tutte le altre polizze, anche le assicurazioni temporanee possono essere acquistate sia tramite il metodo tradizionale – quindi con la sottoscrizione di contratti cartacei – che in modo digitale, approfittando delle possibilità offerte dalla tecnologia e dal mondo insurtech.

Le coperture temporanee sono disponibili per un’ampia gamma di categorie di rischio. Nell’ambito della mobilità, per esempio, le polizze short-term permettono agli utenti finali di acquistare una copertura assicurativa per un veicolo, proprio o anche preso a noleggio o in condivisione, per periodi di tempo estremamente brevi, da poche ore a qualche giornata. In questo modo gli utenti sono coperti quando utilizzano effettivamente il mezzo, pur senza dover stipulare polizze annuali, costose e poco convenienti per un utilizzo limitato.

Altro settore che beneficia della assicurazioni temporanee è quello degli oggetti personali, dai computer agli smartphone, ma anche le valigie o l’attrezzatura sportiva, che i clienti possono scegliere di assicurare solo in caso di necessità, per esempio in previsione di spostamenti lunghi o complicati.

Anche l’ambito medico ha adottato la formula dell’assicurazione temporanea, e oggi molte compagnie, specialmente negli Stati Uniti, permettono di attivare polizze di durata contenuta, da pochi mesi a un anno. Queste soluzioni sono pensate generalmente per situazioni in cui gli utenti hanno bisogno di coprire periodi di tempo ridotti che intercorrono tra un piano assicurativo e l’altro, per esempio quando cambiano datore di lavoro o perdono i requisiti necessari per mantenere la polizza che avevano inizialmente sottoscritto.

Nel mondo immobiliare, invece, le assicurazioni temporanee permettono di assicurare un’abitazione rimasta temporaneamente vuota – una situazione che potrebbe essere incompatibile con le normali polizze di lunga durata – facendo in modo che il proprietario sia comunque coperto in caso di danni.

Sebbene questi siano gli ambiti di maggiore diffusione, le polizze temporanee possono essere attivate per praticamente qualsiasi evenienza, compresi i viaggi o la tutela legale.

Quanto costa una polizza temporanea

Il prezzo è uno dei punti di forza delle assicurazioni temporanee. Queste formule infatti, proprio grazie alla caratteristica durata limitata nel tempo, possono puntare su premi convenienti per i clienti finali.

Secondo Forbes, per esempio, le polizze mediche temporanee costano tra il 50% e l’80% in meno rispetto ai piani tradizionali a lungo termine, e in alcuni casi il prezzo può partire da 10 dollari al mese.

A titolo di esempio, le soluzioni temporanee proposte da Allianz con la formula MyMobility – pensate per coprire gli spostamenti e tutti i fattori ad esso correlati, come i veicoli, gli oggetti che vengono trasportati, la salute e la responsabilità legale del conducente – partono da un prezzo minimo di 20 centesimi.

Quali i vantaggi

Le assicurazioni temporanee permettono ai clienti interessati di coprire solo un determinato lasso di tempo, senza dover acquistare un pacchetto assicurativo tradizionale. In questo modo le polizze short-term possono avvicinare al mondo assicurativo anche gli utenti che non sono interessati ad acquistare una polizza di lunga durata, ma desiderano essere coperti solo in momenti specifici, magari particolarmente importanti o rischiosi.

Le soluzioni insurance di breve durata si caratterizzano anche per la loro flessibilità e per la capacità, in molti casi, di adattarsi alle esigenze specifiche dei clienti, dai viaggi agli eventi sportivi, fino ai concerti e le necessità mediche.

Come abbiamo visto, poi, questi prodotti offrono prezzi competitivi, che sul breve periodo risultano estremamente vantaggiosi.

Assicurazione temporanea: esempi di startup

In Italia, la startup insurtech Yolo – acronimo di you only live once, si vive una volta sola – offre polizze digitalizzate ed estremamente flessibili che, grazie al pagamento basato su rate mensili, possono essere disdette in ogni momento. Altra startup insurtech italiana attiva nell’ambito delle polizze temporanee è Poleecy (di cui parliamo qui) che offre soluzioni per auto, vacanze e viaggi, animali, casa e sport. Tra i colossi invece troviamo Allianz, che con la già citata formula MyMobility offre assicurazioni temporanee sugli spostamenti con tariffe molto convenienti.

A livello internazionale, invece, si fa notare la startup britannica Flock, con un portfolio di polizze flessibili per droni e auto. Grazie all’uso di tecnologie all’avanguardia e di dispositivi telematici collegati ai mezzi assicurati, le polizze di Flock si attivano soltanto quando i mezzi sono effettivamente in movimento.

Sempre nel Regno Unito, l’insurtech Cuvva offre polizze auto temporanee, facilmente attivabili e disattivabili, con coperture che vanno da un minimo di un’ora fino a un massimo di 28 giorni.

Dalla California invece arriva Trov, la prima piattaforma insurtech globale, specializzata in polizze on-demand pensate per salvaguardare i beni personali – come computer, smartphone e tv, ma anche biciclette, strumenti musicali, equipaggiamento sportivo – anche per un breve lasso di tempo. I prodotti insurance di Trov, infatti, possono essere “accesi o spenti” con un paio di passaggi sullo smartphone.

Come scegliere la migliore assicurazione temporanea

Come anche per gli altri piani assicurativi, prima di acquistare una polizza temporanea è consigliabile comparare tra loro le soluzioni offerte dalle diverse compagnie attive in quest’ambito, in modo da poter scegliere il pacchetto migliore – e più conveniente – per le proprie esigenze. Questo si può fare anche affidandosi a marketplace virtuali pensati proprio per comparare rapidamente le polizze presenti sul mercato.

Una volta selezionata la soluzione migliore, è importante assicurarsi che questa copra effettivamente tutte le tipologie di rischio a cui siamo interessati, e quindi offra le garanzie giuste per la specifica situazione in cui ci troveremo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5