Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Powered by

CyberCube aiuta le assicurazioni nelle polizze contro i rischi informatici

La startup insurtech ha appena raccolto 35 milioni di dollari dal venture capital. La sua avanzata tecnologia di analytics, offerta in modalità SaaS, permette alle compagnie di effettuare valutazioni dei rischi informatici molto più accurate e data-driven. Il mercato delle cyber polizze è in pieno boom

19 Nov 2019

Barbara Bosco

Redattore


Secondo recenti previsioni degli analisti, il mercato delle assicurazioni per la sicurezza informatica è in pieno boom. Ovviamente è ciò che consegue al fatto che il cyber crime sia, purtroppo, in grande crescita, tutte le aziende, piccole e grandi, siano esposte e non possano più far finta di nulla. Da un’indagine di EY tra i CEO di 200 grandi aziende, risulta che questi ritengono la sicurezza informatica come la prima minaccia all’economia globale nei prossimi 5-10 anni.

Tale scenario chiama in causa il settore assicurativo, primario punto di riferimento per la copertura dei danni conseguenti un attacco informatico, ma anche per la prevenzione stessa. Le assicurazioni possono essere una guida rispetto alle buone prassi per la sicurezza informatica che le aziende dovrebbero oggi mettere in atto. Le assicurazioni hanno però bisogno di strumenti nuovi per la valutazione del rischio, compito arduo nel caso di eventi come un attacco informatico.

Consapevole di questi problemi e della crescita del mercato delle polizze cyber risk, CyberCube, società spin-off di Symantec, si è dedicata allo sviluppo di un servizio SaaS di analytics dedicato specificamente all’insurance, che aiuta le assicurazione a proporre polizze a ‘copertura’ da cyber crime e al tempo stesso permette loro di prendere decisioni più consapevoli grazie a strumenti di modellazione dei dati sul rischio aggregati.

La società, basata a San Francisco, lo scorso luglio ha ottenuto un riconoscimento come ‘technology Pioneer’ dal WEF, e di recente ha ricevuto un investimento molto elevato, 35 milioni di dollari, da eminenti venture capital: HSCM Bermuda and ForgePoint Capital.

“Il settore del cyber risk rappresenta una delle maggiori opportunità di mercato nella storia dell’assicurazione Danni/Infortuni. La missione di CyberCube è quella di forniregli strumenti di analisi dei rischi informatici più avanzati a livello mondiale per consentire alle istituzioni assicurative di sfruttare questa opportunità basandosi sui dati.”, ha dichiarato Pascal Millaire, CEO di CyberCube.

CyberCube, fondata legalmente nel 2018,  utilizzerà i capitali per sia per migliorare costantemente il suo software che per espandere l’ampiezza dei suoi sforzi di go-to-market oltre le principali istituzioni assicurative a livello globale, fino alle istituzioni assicurative regionali e nazionali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Barbara Bosco
Redattore

Giornalista pubblicista e web copywriter, lavora soprattutto per stampa specializzata, web e collabora con agenzie di stampa e di comunicazione.

Articolo 1 di 5